LA CAMERA

Fai click sulle immagini per ingrandirle:

Teatro Il Sipario Strappato
La Camera
di Lazzaro Calcagno; Massimo Olcese; Matteo Monforte
regia di Lazzaro Calcagno e  Massimo Olcese
con Susanna Gozzetti; Massimo Olcese; Enzo Paci
Scene di Enrico Musenich

“Anni sessanta. Provincia francese. Un amore extraconiugale per molti versi inspiegabile e famelico, pochi personaggi, rari esterni, questi gli ingredienti. La storia precipita dentro un universo di indescrivibile, ordinaria infelicità piccolo borghese...
La scena è una scatola divisa esattamente a metà da colori arredamento e luci che segnano due ambienti distinti. Uno è la camera d'albergo, il luogo in cui i due amanti si escludevano dalla realtà per inventarsi un loro mondo; l'altro è la stanza dell'interrogatorio, la realtà da cui quel loro mondo viene spiato, analizzato e sezionato.
Abbiamo scelto di raccontare la vicenda all'interno di un'unica scatola scenica, senza porte e senza muri a dividere i due ambienti, per simboleggiare l'impossibilità dei protagonisti di sfuggire al proprio destino. Nessun personaggio entrerà o uscirà dalla “scatola”. Attraverso le domande del commissario e i flashback che l'interrogatorio evoca, ogni spettatore potrà farsi la propria idea su come si sono svolti i fatti.
Due amanti, una grande passione; due omicidi... un solo assassino?

 

 

Servizio su RAI TRE di Renzo Trotta

clicca: http://www.youtube.com/watch?v=xrWQtUt80uo

 

 

 

video da sito esterno: 
AllegatoDimensione
CLARA_RUBBI_CORRIERE_MERCANTILE.jpg525.16 KB