AMOR PERFECTO di Marco Taddei

immagini: 

Venerdì 15 e Sabato 16 gennaio ( ore 21 )
Compagnia Altroquando
“Amor Perfecto”
scritto e diretto da Marco Taddei
con Giulia Scudelletti;Vincenzo Zampa

 

“Amor Perfecto” è una pièce scritta da Marco Taddei. La scena è ambientata in
un teatro. Ci sono due personaggi, un Lui e una Lei, che raccontano una favola.
“C’era una volta, su una panchina all’aria aperta, una ragazza”. Parlano del loro
incontro e del loro amore.
E' una parentesi nell’esistenza di due persone in una fase particolare, quella
giovanile e acerba, dove le sicurezze non ci sono; la fase nella quale non si sa
ancora chi siamo e lo si chiede all'altro. I due personaggi sono attori e narratori
della loro storia. Vivono e ricordano in un costante cambio di scena, di tempo e di
luogo.
L’inizio è brillante e coinvolgente. Si amano senza conoscersi. Condividono sesso e
pensieri. Scherzano. Si raccontano storie della loro vita passata e sogni. Litigano.
Fanno pace. Non si capiscono. Si riconoscono l’uno nell’altra. Crescono e
cambiano.
Poi succede che Lei si rende conto che è da sei mesi che è ferma sulla stessa
pagina delle “Notti bianche”, da quando è iniziata la storia con Lui. Qualcosa si è
fermato mentre la loro storia andava avanti. C’è qualcosa che non va. Non si
piace più, non si riconosce più da quando sta insieme a Lui. Sente di avere perso
qualcosa di sé, ma non riesce ad esprimerlo a parole. “Non possiamo più stare
insieme. È così e basta. Lasciami in pace”.
Le persone si incontrano, si amano e si lasciano prima o poi. Come, dipende.
Anche solo un gesto può cambiare le cose e segnare il punto di non ritorno.
Una storia finisce ma la favola dell’amore continua. “C’era una volta un ragazzo
dietro la panchina”.