SABATO 29 APRILE ORE 21, ALBERTO GIUSTA IN THOM PAIN, TEATRO IL SIPARIO STRAPPATO MUVITA

immagini: 
Sabato 29 aprile ore 21, Teatro Il Sipario Strappato Muvita, via Marconi 165, Arenzano (GE)
THOM  PAIN
di  Will  Eno
Regia  ANTONIO ZAVATTERI
Thom Pain ALBERTO GIUSTA
Luci FAUSTO PERRI
Traduzione NOEMI ABE
Promozione PAOLO ZANCHIN
“Thom Pain (basato sul niente)”, è un monologo del drammaturgo americano Will Eno, vincitore del Fringe Award all’Edinburgh International Festival del 2005 e, nello stesso anno, finalista del Premio Pulitzer per la sezione teatro. Un uomo, un antieroe solitario, che affiora dalla penombra di una scena spoglia, per trascinare gli spettatori in un’acrobazia esistenziale sul filo di una trama apparentemente sconnessa e illogica di ricordi e riflessioni. Pensieri e parole in libertà: l’infanzia, la memoria dolorosa, un amore perduto, la paura. Un uomo in cerca di ascolto, giocoliere di parole, mendicante frustrato di attenzione, quella di un pubblico del quale cerca, avido, lo sguardo, il confronto diretto e frontale. Una confessione laica, che mette a nudo le ferite, alcune mai rimarginate, di tutta una vita, in cerca di un senso da dare all’esistenza e di un’occasione, una possibilità di trasformare la rovina in salvezza.
  
Thom Pain, come evidenzia il suo cognome, è un uomo che ha sofferto o soffre ancora. La sua sofferenza è molto bravo a celarla ( viene fuori nei momenti di vuoto, di silenzio). Egli parla col pubblico: ne è complice, si lascia andare ad una grande ironia. Altre volte si allontana dagli osservatori con cinismo. Fa una riflessione sul senso della vita e su come la nostra consapevolezza di essere degli zeri la' fuori ( fuori dal teatro che ci protegge), ci complichi l'esistenza. È un monologo divertente perché fa riflettere senza "crogiolarsi " nel dolore.
Ingresso Intero 12 €
Ingresso Ridotto 10 €
info e prenotazioni 3396539121