BIRKIN TREE AL TEATRO IL SIPARIO STRAPPATO MUVITA, VENERDì 6 GENNAIO ORE 21

immagini: 

VENERDì 6 GENNAIO ORE 21, TEATRO IL SIPARIO STRAPPATO MUVITA

 

Il Comune di Arenzano e il Teatro Il Sipario Strappato vi aspettano con i BIRKIN TREE, Racconti di  cornamuse dall’Irlanda, la Scozia, la Francia ed il nord Italia

INGRESSO LIBERO

Da circa duemila anni la cornamusa è presente nel panorama degli strumenti musicali e nonostante l’età esercita sempre un grande fascino sugli ascoltatori. E da moltissimi secoli troviamo i pastori con la cornamusa o la zampogna  negli affreschi o nei dipinti dedicati alla natività. Pensate che una delle raffigurazioni più antiche risale al VII secolo ...
Il concerto presenta un itinerario  musicale  attraverso la tradizione irlandese, scozzese, francese e del nord Italia, illustrando  le analogie e le differenze tra diversi strumenti e tra i diversi stilemi musicali.
In occasione del Natale  il programma verrà arricchito con una scelta di brani legati all’importante momento dell’anno: pive italiane, noels francesi ed ancora  famose melodie della tradizione irlandese  e scozzese,  il tutto per evocare in musica  la magica atmosfera del Natale.
.
Fabio Rinaudo - Uilleann Pipes, Scottish small pipes, Musette bourbonnaise
Michel Balatti - flauti
Claudio De Angeli – chitarra
Fabio Biale – violino, bodhran

Nel corso della loro trentennale carriera i Birkin Tree hanno tenuto più di 1750 di concerti in tutta Italia ed  Europa. (Germania, Svizzera, Spagna, Francia ed Irlanda).
Sono l'unica formazione italiana ad aver suonato più volte in Irlanda . Ricordiamo alcuni prestigiosi festival dove si sono esibiti : Feakle Festival, Ennis Trad Festival, Glencolumbkille Festival, O’Carolan Festival...
Negli anni 1997, 1998 ,2000,2005 e 2011  la band ha svolto tour concertistici  in Irlanda e l'esibizione tenuta all'Harcourt Hotel di Dublino è stata registrata e trasmessa dalla Radio nazionale Irlandese RTE.
Nell’estate del 2011 il gruppo si è esibito all’interno del prestigiosissimo  festival “Masters of Tradition” di Bantry, co. Cork, in Irlanda. Il concerto ha riscosso un grande successo ed è stato trasmesso via radio da RTE Lyric FM (emittente nazionale).
Il gruppo si è inoltre esibito in Francia (Festival Pot’Arts Illfurth),Svizzera  e ha effettuato una tournèe di concerti in Germania.
Negli anni la band si è esibita con grandissimi artisti irlandesi come il duo Martin Hayes & Dennis Cahill, il piper Liam O'Flynn, la cantante Niamh Parsons,  le arpiste Grainne Hambly, Seana Davey e Laurie Rasmussen, il cantante Cyril O'Donoghue, i concertinisti Tony O'Connell e Caitlin Nic Gabhann ,gli organettisti Murty Ryan e Derek Hickey ed i violinisti Tola Custy ,Michael Queally e Michelle O’Brien. .
Fabio Rinaudo, musicista e fondatore dei Birkin Tree, nel luglio del 2008 ha preso parte alla tournée Italiana dei CHIEFTAINS.
I Birkin Tree si sono esibiti in  trasmissioni radiofoniche e televisive per RAI 1, RAI 3 , RAI Radio 1, RAI Radio 2, TELE + 3, TMC Telemontecarlo, RTS Svizzera, Telepiù, Radio Capodistria, Radio Popolare , ed in Irlanda per RTE , Radio Kerry e  Clare FM. 
Nell’aprile 2010 i Birkin Tree si sono esibiti in concerto nella trasmissione “La stanza della Musica”  su RADIO 3  con una esibizione in diretta della durata di un’ora.
La loro musica è stata trasmessa dalle radio di Germania, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Norvegia, Irlanda, Inghilterra, Australia, Stati Uniti, Russia e Svizzera.
La band ha pubblicato quattro dischi: Continental Reel (1996), A Cheap Present (1999), 3(three) (2003) e Virginia (2010) ed è presente in decine di compilation.  Ha ottenuto lusinghiere recensioni ed importanti riconoscimenti dalla stampa specializzata europea ed americana:
Continental Reel: miglior disco del biennio 95/96 per principale rivista italiana di musica etnica Folk Bulletin;
A Cheap Present: recensione da Cinque Stelle da parte di Musica di Repubblica.
3(three):  premio di qualità “BRAVO!” ricevuto dalla rivista francese TRAD Magazine; sesto posto nella classifica dei WORLD TOP TEN  dell'anno 2003 stilata dalla rivista tedesca FolkWorld; recensione da Quattro Stelle da parte di Musica di Repubblica; terzo posto nella classifica dei migliori cinque dischi dell'anno 2003 stilata dalla rivista italiana Folk Bulletin.
Virginia: disco del mese per il Giornale della Musica (giugno 2010)